Corsi
Home > Corsi > Architetture e Sistemi > Cybersecurity

Cybersecurity

È la Sentinella dei dati che controlla la rete e i servizi IT. Previene e riduce i rischi di attacchi e incidenti informatici che possono compromettere le informazioni e il funzionamento di un’organizzazione.

Selezione ordinaria: 16 luglio 2024 ore 09:00 - Pordenone
Selezione integrativa: 16 settembre 2024 ore 09:00 - Pordenone

2024-2026

Architetture e Sistemi

Scopri i dettagli del corso

Descrizione

Che cos’è il Tecnico Cybersecurity?

È la Sentinella dei dati che controlla la rete e i servizi IT. Previene e riduce i rischi di attacchi e incidenti informatici che possono compromettere le informazioni e il funzionamento di un’organizzazione.

La figura professionale

L’attuale livello di interconnessione tra tutti i diversi sistemi informativi aziendali (tra cui progettazione, produzione, amministrazione, acquisti e vendite) rende i dati e le informazioni sempre più esposti a rischi e minacce, sia esterni che interni all’impresa.

In questo contesto il Tecnico Superiore Cybersecurity opera per garantire i principi cardine della cybersecurity: confidenzialità, integrità e disponibilità delle informazioni digitali di un’organizzazione. L’attività del tecnico di cybersecurity si sviluppa su più fronti: la comprensione delle potenziali minacce derivanti da attacchi informatici; l’implementazione di misure di sicurezza per prevenire intrusioni, violazioni e incidenti di altra natura; la risposta rapida ed efficace ad incidenti e situazioni di emergenza; la sensibilizzazione degli utenti finali e dell’organizzazione nel suo insieme circa l’importanza della protezione dei dati e la diffusione di una cultura della consapevolezza.

I corsi sono attivati previa approvazione della Regione FVG

Attività e professione

Il corso è strutturato per moduli che permettono di apprendere progressivamente le competenze necessarie a realizzare le attività che le aziende richiedono a un Tecnico Superiore Cybersecurity.

  • Utilizzare professionalmente tecnologie e sistemi informatici, per gestire i server (Windows e Linux), le reti, la sicurezza, i database, le tecnologie di virtualizzazione e i container, le architetture cloud, ovvero le infrastrutture che conservano i dati ed erogano i servizi, che devono essere messe in sicurezza.
  • Utilizzare linguaggi di scripting e di programmazione, per individuare un codice potenzialmente pericoloso all’interno di applicazioni e scrivere applicazioni che automatizzano le operazioni di gestione, monitoraggio e analisi dei sistemi.
  • Valutare lo stato di sicurezza dei sistemi (Security Assesment), realizzando test e analisi di vulnerabilità e predisporre adeguati piani di prevenzione e intervento (Remediation e Mitigation plan), agendo anche sulla consapevolezza degli utenti e sugli aspetti organizzativi.
  • Gestire la sicurezza e gli incidenti alle infrastrutture, ai dati e ai servizi, attraverso il monitoraggio della rete e dei log (SIEM), l’implementazione delle policy di accesso e di sicurezza, l’analisi degli incidenti, la protezione, il ripristino e la verifica dei dati in caso di perdita o danneggiamento degli stessi.
  • Lavorare in team con metodologie Agile, collaborando con i team di sviluppo e di amministrazione dei sistemi, partecipando a tutte le attività di gestione della sicurezza: dall’analisi e valutazione delle infrastrutture e dei sistemi all’implementazione delle misure di sicurezza e di prevenzione, fino alla risposta in caso di incidenti.
Tecnologie e strumenti
  • SO administration: Windows, Linux
  • Networking: apparati Cisco, Sophos, Grandstream
  • Linguaggi: Python, PowerShell, Bash, Pyhon, PHP, Javascript, C#
  • DB: Postgres/MSSQL/MariaDB
  • Virtualizzazione, containers e cloud: VMWare, AWS, MS Azure, Docker, Kubernetes
  • Architetture di storage e Infrastrutture iperconvergenti: NAS (in simulazione), SUSE, Harvester, Longhorn
  • Tools e ambienti di penetration test (es: linux kali)
  • Audit di sicurezza, vulnerability assessment (kali tools)
  • Configurazione di sistemi di sicurezza hardware e software di protezione reti aziendali
  • Report di sicurezza
  • Mitigation e remediation plan
  • Gestione data breach
  • Gestione progettuale: Git, metodologie Agile (Kanban, Scrum), Trello, Google Suite
Opportunità lavorative

Le professioni della cybersecurity sono in costante crescita. Il Tecnico Superiore Cybersecurity può trovare collocazione in:

  • società di consulenza in ambito security per servizi di networking e IT
  • security team di data center e SOC (Security Operation Center)
  • software house che comprendono una divisione cybersecurity
  • reparti ICT di aziende industriali o dei servizi, tipicamente medio-grandi

Le posizioni sono molteplici e, generalmente, evolvono verso una maggior specializzazione, che richiede consolidata esperienza sul campo e formazione continua. A partire da livelli junior di security administrator e security specialist ci si può specializzare come:

  • Hacker Etico / Penetration Tester
  • Malware Analyst
  • Vulnerability Assessor
  • Security Administrator / Security Specialist / Information Security Expert
  • Security Analyst
  • Security Consultant
  • Secure Code Auditor
  • ICT Security Manager

È anche possibile “riconvertirsi” verso i profili più classici dell’area di amministrazione dei sistemi:

  • Network Specialist
  • System Administrator
  • Systems Analyst / System Architect
  • Cloud Specialist / Cloud Architect
  • Responsabile SOC (Securty Operation Center)
  • Consulente IT
  • Specialista cybersecurity freelance

Caratteristiche del corso

Durata
2 anni
Partenza corsi
ottobre 2024
Esami finali
luglio 2026
Formazione in aula
680 ore (primo anno) + 504 ore (secondo anno)
Stage in azienda
320 ore (giugno-luglio) + 480 ore (febbraio-aprile)
Sede
Pordenone
Vuoi saperne di più?
Contattaci subito.

Hai bisogno di una mano per trovare il corso più adatto a te?

Contattaci subito.

    Nati nel 2010, rappresentiamo una tra le prime realtà didattiche attive in Italia in ambito ICT.